top of page

Perché Sverminare il Cucciolo e anche il Cane Adulto?

Aggiornamento: 3 mar 2023

Rimango, a volte, meravigliato di fronte alla perplessità di qualche allevatore di cani quando ascolta la profilassi che utilizzo per sverminare i miei cuccioli ed anche i cani adulti.

Da molto tempo volevo affrontare l’argomento soprattutto dopo aver visto molti Segugi Maremmani ed anche altre razze, carenti in struttura fisica e mancanti di opportuna ossatura.

A che serve sverminare un cucciolo? A farlo crescere e vivere meglio.



Un cucciolo infestato da parassiti intestinali, nonostante un’ottima alimentazione, non potrà mai raggiungere le condizioni di sviluppo strutturale necessarie per il raggiungimento delle sue massime potenzialità fisiche.



Cosa succede ad un cucciolo non ben sverminato?

1) Diventa più vulnerabile ad altre malattie

2) La presenza di parassiti è in grado di interferire con l'instaurarsi di una solida immunità vaccinale.

3) le sostanze che dovrebbe assorbire dal tratto gastro-enterico, tra queste molte vitamine importanti per un giusto ed adeguato accrescimento, in buona parte, vengono assorbite dai vari parassiti presenti.

4) Diventa fonte di contagio per altri cani e per l’uomo, in particolare i bambini, ma una valida profilassi permette di evitare rischi anche all'uomo. Le ascaridiosi e le ancilostomiasi sono causa nel cane di enteriti, dimagramento, dermatiti, fenomeni nervosi ecc.

Innanzitutto, esistono molti tipi di vermi che parassitano il cane, in particolar modo i cuccioli ma come facciamo a sapere quali sono quelli presenti nell’apparato digerente del nostro cucciolo?

Per molti la risposta è conosciuta: basta fare una raccolta delle feci in un contenitore e portarlo dal proprio veterinario. L’esito sarà quasi immediato e potremo essere indirizzati ad un potenziale ed efficace trattamento per la loro eliminazione.

Solo un esame di laboratorio consente di stabilire di quale tipo di parassiti si tratta, alcuni di essi necessitano di trattamenti differenziati, per esempio nel caso si tratti di Giardia, non basta un solo giorno di trattamento ma bisogna somministrare Fenbendazolo 50 mg. per chilo di peso vivo per 3 giorni consecutivi(Panacur).

Potrei elencare tutti i tipi di vermi facendo una lezione di parassitologia, ma preferisco ragguagliarvi sui problemi causati da questi parassiti sui nostri amati amici a quattro zampe.

Se dopo aver seguito un piano di sverminazione che non ha portato ai risultati sperati e cioè il miglioramento delle condizioni dell’animale, allora serve un’analisi delle feci.

Ma qual è un piano efficace di sverminazione di un cucciolo?

Di solito è sufficiente:

1) Sverminare prima di tutto la madre dopo un mese dalla monta, per evitare che attraverso la placenta vengano trasferiti i vermi ai feti.

2) A 15 giorni dalla nascita del cucciolo, sverminarlo con un prodotto in pasta tipo Nemex Pop (5 mg. per chilo di peso vivo) o Drontal sospensione orale (1 ml. per chilo di peso vivo).

3) Ogni 15 giorni fino al secondo mese dalla nascita

4) Una volta al mese fino all’età di 6 mesi

5) Da adulto, 1 volta ogni 6 mesi ed ogni volta che se ne presenti la necessità (formulazioni per cani adulti).

Il cane adulto, come il cucciolo, quando soffre di infestazioni da parassiti intestinali ha una serie di sintomi più o meno gravi e tra questi: diarrea, perdita di peso, anemia, gonfiore e/o dolore addominale, presenza di sangue nelle feci, vomito, occlusione intestinale.

Un allevatore, degno di tale nome, non può e non deve trascurare assolutamente tutte quelle condizioni che portano ad un miglioramento del benessere dei propri cani.

E ritornando alla motivazione di partenza, per ottenere il massimo sviluppo fisico ottimale di un cucciolo,ma anche di un cane adulto, bisogna proteggerli dalle infestazioni dei parassiti intestinali. Pertanto solo in questo modo potranno sviluppare la struttura fisica necessaria per poter affrontare al massimo le loro prestazioni.


Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page